FORMAZIONE COACH
Lettura tarologica

Lettura tarologica

I Tarocchi ci aiutano a valutare in maniera più oggettiva il  modo in cui ciò che accade influenza i nostri comportamenti e le nostre reazioni emotive, perché ci stimolano a:

  • porci domande nuove e più utili
  • superare i vecchi schemi mentali
  • cambiare direzione quando serve

Il nostro linguaggio è l’unico strumento al mondo in grado di costruire le nostre paure e i nostri desideri

Dominare i nostri pensieri può essere una sfida, il linguaggio dei Tarocchi ci aiuta perché permette di riconoscere più velocemente i pattern che limitano le nostre risorse.

In base a come viene vissuto un evento, come viene ricordato e come vengono proiettate le sue conseguenze nel futuro, ognuno di noi mette regolarmente in scena una rappresentazione mentale della propria vita (come diceva Shakespeare, tutto il mondo è un palcoscenico).

Con i Tarocchi possiamo trovare la differenza tra ciò che è già stato messo in scena e ciò che si presta a un’utile ristrutturazione, affinché la soluzione immaginaria fornita dalle carte possa effettivamente battere la realtà immaginaria della situazione che ci blocca.

Clicca qui per approfondire il metodo

Quando una metafora ci colpisce fortemente per la sua originalità e la sua pertinenza, abbiamo quasi la sensazione che si sia creato in noi un nuovo percorso neuronale, che si sia attivata una sinapsi prima dormiente. Nella misura in cui una metafora di questo tipo ricrea il nostro modo di percepire, sperimentiamo una rottura delle categorie di pensiero abituali.” Billy Collins

Siccome quello dei Tarocchi è un linguaggio metaforico, useremo una metafora per spiegare cosa ci permettono di fare le carte:

BE NOWHERE (essere da nessuna parte)
è molto diverso da 
BE NOW HERE (essere ora qui)

Cosa ha permesso un cambiamento così radicale? Uno SPAZIO messo al punto giusto.

Quando ci sentiamo sperduti (NOWHERE) e vogliamo ritrovare il nostro centro (NOW HERE) dobbiamo creare questo spazio e i Tarocchi ci permettono di farlo molto velocemente, indipendentemente dalle convinzioni che abbiamo su ciò che è accaduto.

In Matrix Reloaded, il secondo film della serie Matrix, c’è un dialogo molto interessante:

NEO: A questo punto la domanda più ovvia diventa: come posso fidarmi di te?
ORACOLO: Bingo! Non c’è dubbio, è un bel dilemma. E la cosa più brutta è che non hai modo alcuno per capire se io sia qui per aiutarti o no. Quindi dipende solo da te. In poche parole, ragazzo mio, devi decidere se accettare quello che io ti dirò o rifiutarlo. Dolcetto?
NEO: Tu sai già se lo accetterò, vero?
ORACOLO: Se non lo sapessi, bell’Oracolo sarei!
NEO: Ma se sai già la risposta, come posso fare una scelta?
ORACOLO: Perché non sei venuto qui per fare una scelta. La scelta l’hai già fatta. Sei qui per conoscere le ragioni per cui l’hai fatta.

Ecco il punto: i Tarocchi non rivelano se o quando ma come e perché.